[Libri] “La legge del baccalà” di Nicoletta Retteghieri – Frilli Editori (2016, 250 pag.)

la_legge_del_baccalà

E’ proprio simpatico questo secondo episodio con la Berta, un’intraprendente settantenne con il buzzo per le indagini.

Così l’editore:

Il quieto settembre loanese viene spezzato da un evento drammatico e teatrale: il cadavere della proprietaria di un negozio per animali viene ritrovato su un balcone di Palazzo Doria, sede del Comune. Il maresciallo Marmotta non ha un compito facile: deve scoprire, oltre al movente, anche come la vittima possa essere finita in un posto apparentemente così inaccessibile. Per sua (s)fortuna, collaboreranno alle indagini la cocciuta settantenne Berta Riccardi, il suo fascinoso ma sfigato figlio Davide Traverso e l’amico giornalista e palloniforme Marco Castello. Attorno a loro, una variegata umanità che parte da una ex fiamma olandese di Davide, passando da un cugino scroccone ed anticonvenzionale, per approdare ad un mondo caleidoscopico di metallari di provincia. Osserva tutti il gerbillino Roddy, sorridendone con la sua bonaria arguzia da roditore.

Sullo sfondo la Loano post-vacanziera, archiviata la leggerezza del periodo balneare, si trova alle prese con inspiegabili delitti cui volge la propria attenzione, mai dimenticando la semplicità dei gesti, la familiarità dei luoghi e la genuinità dei piatti della tradizione, siano essi più elaborati oppure cibo da strada, come i cartocci pieni di deliziose frittelle di baccalà.

Che dire? La trama gialla non è niente male  ed è carina la vicenda rosa di contorno che inizia con l’improvviso arrivo a Loano di Britte, un’olandesina “sicuramente molto, molto bella, ma anche molto, molto incinta”, con la quale Davide aveva avuto un’avventuretta da una botta e via, otto mesi prima, ad Amstrerdam.

Da tre a quattro stelline (***/****) il mio gradimento.

L’ha preceduto “L’importanza delle acciughe” ed è un  peccato se  non ci sarà un seguito. Così, infatti, ci dice l’autrice:

Cari lettori, lo so che siete esaltati e state dicendo “La Berta è tornata!”, ed in effetti pare che sia proprio così. Può darsi – e lo spero – che tornerà tante altre volte sulla pagina scritta; il problema è che non tornerà mai più nella mia vita.

Anna Maria Bianca Berta Siccardi, mia mamma, a cui mi ero ispirata per creare la protagonista dei miei romanzi gialli, nel frattempo ha pensato bene di esplorare altre dimensioni, e così, una mattina di marzo del 2013, è andata a curiosare nei pascoli del Cielo, come si suol dire.

Avevo già iniziato questo secondo romanzo della serie e vi confesso che ho avuto il dubbio di piantarlo lì, pensando che lei non l’avrebbe mai letto. Poi mi sono detta che invece sarebbe stato un bel modo di farla ancora vivere, e poi chi lo dice che non lo leggerà? Ci sarà ben pieno di librerie dall’altra parte, altrimenti che ci andremmo a fare?
Ciao, mamma; mi manchi, ma non credere di esserti salvata con la fuga; di me non ti liberi mica così come se niente fosse.

-.-

Nicoletta Retteghieri, genovese, laureata in lingue straniere, è appassionata gastronoma ed enigmista, ed ha scritto poesie e racconti, in particolare di genere thriller. Con lo pseudonimo di Draky svolge l’attività di cantautrice. Ha lavorato in radio ed in campo musicale ha preso parte a numerosi spettacoli e inciso i CD “Landemer” e “Violino Violento”.

Questa voce è stata pubblicata in Libri letti e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a [Libri] “La legge del baccalà” di Nicoletta Retteghieri – Frilli Editori (2016, 250 pag.)

  1. mariella1953 ha detto:

    lo leggerò molto volentieri! già sul kobo! buon pomeriggio di sole

  2. TADS ha detto:

    “complimentissimi” per la recensione professionale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...