[Sdr] La dura legge dello sport.

Che bello se l’Italia fosse meritocratica, spietata (e vincente) come la scherma femminile

Così titola il post di Jacopo Tondelli per LINKIESTA.it del 28 luglio e dice:

Succede nello sport. E, in Italia, a volte assecondando lo stereotipo che ci vuole vecchi dentro, sembra succedere solo nello sport. Cosa? Che dopo aver dominato per tanti anni “nel tuo campo”, dopo aver vinto tanto e dettato legge, qualcuno è misurabilmente più bravo di te, e ti manda fuori gioco. E si merita di sedersi lui, al tuo posto, al tavolo più importante. Questa ha fatto, nella semifinale olimpica della scherma femminile, Arianna Errigo, che ha battuto la 38enne superstar pluricampionessa olimpiche e mondiale Valentina Vezzali.

(Leggi il resto QUI)

Sono sincero: a me per Valentina  dispiace un po’, ma se questa dura legge dello sport fosse una vera pratica  comune, non avremmo che da guadagnarci tutti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Altri Sport e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a [Sdr] La dura legge dello sport.

  1. quarchedundepegi ha detto:

    …a Valentina poteva andare anche peggio!

  2. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...