Bruno Vespa: la cena e i giornalisti incorruttibili

Leggo con un certo stupore, se non fosse per il colore politico che lo ispira, l’editoriale “La vespa casta “di Massimo Gramellini per La Stampa di oggi. (LINK)

Lamenta che Bruno Vespa, alla cena per festeggiare le sue nozze d’oro col mestiere, abbia invitato

«anziché gli amici, i banchieri, politici e porporati: la controparte »

La controparte del mestiere del giornalista, intende. E commenta:

«Però non stupiamoci se i nostri padroni, lettori e telespettatori, ci considerano parte di quella stessa Casta dalla quale, a parole, prendiamo le distanze. Chi si autodeclassa da campanello d’allarme a carillon toglie credibilità alle battaglie sulla libertà di stampa. Quel che è peggio, ne toglie all’immagine di una categoria composta in maggioranza da persone che a cena con i potenti non ci vanno, non foss’altro perché non vanno a cena, dovendo restare nelle redazioni fino a notte fonda.»

Evito di chiosare quel «anziché gli amici» e mi struggo dalle lacrime pensando a quel «non vanno a cena, dovendo restare nelle redazioni fino a notte fonda», ma gli confermo che non c’è proprio da stupirsi sul fatto che i lettori “ci considerano parte di quella stessa Casta dalla quale, a parole, prendiamo le distanze.”.

A chi la vuol raccontare Gramellini? Non dia colpe a Bruno Vespa, si guardi intorno.

«I giornalisti incorruttibili esistono, – diceva Woody Allen – solo che costano un po’ di più.»

PS. Alla cena hanno partecipato Gianni Letta, Mario Draghi, Cesare Geronzi e Pierferdinando Casini con le rispettive consorti. Silvio Berlusconi con la figlia Marina e il cardinale Tarcisio Bertone. Di dietrologia se n’è fatta tanta; ma meglio quelle esplicite che questa sulla credibilità dei giornalisti

Questa voce è stata pubblicata in Disinformazone e faziosità e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Bruno Vespa: la cena e i giornalisti incorruttibili

  1. frz40 ha detto:

    <a href="Link “>link

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...