Dedicato a Laure Manaudou

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lei e’ molto graziosa. Ha il volto classico della «francesina», col nasino affilato capricciosamente rivolto all’insù. E le francesine graziose, da sempre, attizzano la mia fantasia (e non solo quella).

Laure Manaudou è stata, credo, la miglior nuotatrice francese di tutti i tempi.Nata a Villeurbanne, il 9 ottobre 1986, ha iniziato a nuotare da quando aveva cinque anni: diviene Campionessa Olimpica, Campionessa mondiale e più volte realizza nuovi record del mondo.
– All’ Olimpiade di Atene 2004, vince tre medaglie: oro nei 400 stile libero, argento negli 800 stile libero e bronzo nei 100 dorso.
– ai mondiali di Montreal, nel luglio 2005 , vince il suo primo oro mondiale, nei 400 stile libero
– Il 12 maggio 2006, ai campionati francesi di Tours, batte il record mondiale dei 400 stile libero che resisteva da otto anni. Lo migliorerà ancora agli Europei di Budapest.
– Sempre nel 2006, ad Helsinki nei campionati europei in vasca corta, batte il record del mondo dei 400 stile libero precedendo Federica Pellegrini
– Ai Campionati mondiali di nuoto 2007 a Melbourne vince altri due ori mondiali sui 400 e sui 200 stile libero: in quest’ultima gara fa registrare anche il record del mondo battendo di quasi un secondo quello di 24 ore prima, realizzato in semifinale da Federica Pellegrini. Nei 100 m dorso ottiene l’argento, così come negli 800sl e vinve il bronzo invece con la staffetta 4×200 stile.

A vent’anni si innamora perdutamente di un nostro nuotatore, Luca Marin. Per seguirlo lascia la Francia, dove ormai è venerata come l’incarnazione sportiva della Marianna, per venire ad allenarsi, con il parere contrario di tutto il mondo, con lui a Torino, Scoppiano le polemiche per questa scelta italiana, dato che è Federica Pellegrini la sua diretta rivale in piscina. Il caso divenne talmente grande da diventare un caso politico ma, dopo appena tre mesi Laure ritorna in Francia.

Per la povera grande Laure tutto questo sarà un vero disastro. Avrà problemi con gli sponsor per il contratto firmato con la società che l’ha tesserata in Italia, finirà la storia con Luca che passerà nelle braccia proprio di Federica Pellegrini, e alle Olimpiadi di Pechino2008 non vincerà più nemmeno una medaglia. E, oltre a Luca, Federica le porterà via anche i primati mondiali.

Proverà ancora a ricominciare nel gennaio 2009, ma il 18 settembre 2009 annuncerà la sua decisione di lasciare, a soli 23 anni, le competizioni sportive.

Laure, però, adesso ha fatto la più bella cosa che può fare una donna. Ha messo al mondo la piccola Manon. Pesa 3 kilogrammi e 7 etti.

Brava Laure, questa è la tua più grande vittoria..

E, da parte mia, un grande abbraccio.

Questa voce è stata pubblicata in Altri Sport, Donne e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Dedicato a Laure Manaudou

  1. Stefano Cortiana ha detto:

    Laure, dopo avere dato tutto per lo sport che ama durante anni ricchi di soddisfazioni ma altrettanto logoranti, ha lasciato spazio alla donna che è in lei ed è diventata mamma. Le sue imprese resteranno nel cuore dei fan.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...