[Libri]: Murakami Haruki – “1Q84”. Libro 1 e 2. Aprile-settembre – Einaudi, 2011


Non si può dire che non fossi stanco ieri sera e mancavano oltre cento pagine alla fine di questo libro. “Lo finirò domani”, mi son detto, e ho spento la luce. Non riuscivo, però, a prender sonno; ho riacceso: “Beh, dai, leggiamo ancora qualche pagina”. Quando ne mancavano ancora una settantina mi son ridetto: “Lo finirò domani”, ma dopo poco ho riacceso la luce. E così un altro paio di volte fino a quando, finalmente, sono arrivato alla parola “fine”. Erano le 3:40 del mattino. Un dramma, perché alle 5 in punto, come spesso mi accade, ero già sveglio.

Lo racconto per dire quanto questa lettura mi abbia affascinato. Ma che genere di libro è? Non so rispondere. Non è un thriller, anche se non mancano i delitti e il ritmo della narrativa; non è un libro d’amore, anche se questo è il fil rouge che lega le storie parallele dei due protagonisti, non è un libro esoterico, anche se parla di sette religiose; non è un libro di costume, anche se ci fa conoscere qualcosa in più del Giappone, non è un libro verità, anche se ci fa credere ad un mondo sconosciuto, quello, appunto, dell’anno “1Q84”, nel quale vivono forze e creature che interagiscono con il mondo normale del 1984, e lo condizionano.

Due sono i principali protagonisti:

Aomame, 30 anni, bella, determinata e indipendente, lavora come trainer e fisioterapista, ma è soprattutto un “angelo della giustizia” che uccide quegli uomini crudeli che hanno provocato alle donne grandi sofferenze.

Tengo, anche lui trentenne, è un insegnante di matematica ed è uno scrittore dilettante che collabora con una casa editrice. Rimane affascinato da “La crisalide d’aria”, un romanzo presentato ad un concorso letterario come opera prima, la cui trama è eccezionalmente valida ma pecca totalmente di forma; ne è tanto affascinato da accettare di riscriverlo rimanendo in incognito e il romanzo, che narra di una setta religiosa, gli Sakigake, e di inquietanti e misteriosi “Little people”, vincerà il primo premio, andrà in testa a tutte le classifiche di vendita, ma sconvolgerà la sua vita.

Attorno a loro ruotano, tra gli altri:

Fukaeri, la diciassettenne ideatrice del romanzo. Bellissima, imprevedibile e misteriosa. Dislessica, si esprime in modo enigmatico, non usa frasi interrogative, anche quando fa domande.

Shizue Ogata, la ricca vedova che svolge a modo suo un’attività di protezione nei confronti di donne violentate ed è la “datrice” del particolare lavoro di Aomame.

Takayuki Ebisuno, “Il Professore”. Ha una figlia, Azami, che è l’amica e coetanea di Fukaeri che ha contribuito a scrivere sotto dettatura “La crisalide d’aria“. Ha avuto cura di Fukaeri da quando aveva 10 anni.

Tamotsu Fukada, il padre di Fukaeri e il fondatore della comunità di Sakigake. Dai suoi seguaci è chiamato “il Leader”.

Tutto bene dunque? Nono proprio. Dopo oltre 700 pagine, il finale ha il sapore di un’opera interrotta e lascia troppi buchi aperti.E in realtà è proprio così. Il romanzo consta in originale di tre volumi pubblicati, in Giappone, i primi due nel maggio 2009 e il terzo un anno dopo, nell’aprile 2010. Anche se dopo i primi due (che Einaudi ha raccolto in questo unico libro edito nel Novembre 2011) la storia potrebbe considerarsi conclusa, in realtà credo che il vero epilogo si avrà solo con il terzo volume (edito da Einaudi pochi giorni fa, il 16 Ottobre del 2012). Lo leggerò e vi farò sapere.

E’ comunque una di quelle letture che lasciano il segno. Mio gradimento ****. (e sarebbe stato maggiore se il finale fosse stato più completo e convincente).

——-

Aggiornamento: Al Libro 3 – Ottobre Dicembre 1Q84, ho dedicato questo (link) successivo post
Memo:
Links del mio blog che trattano il tema dei libri letti:
I precedenti commenti
La tabella di riepilogo.
Le cinque stelline

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri letti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a [Libri]: Murakami Haruki – “1Q84”. Libro 1 e 2. Aprile-settembre – Einaudi, 2011

  1. marisamoles ha detto:

    Non vorrei sembrare indiscreta ma chiedo: tu e tua moglie dormite in camere separate? Perché se così non fosse, io ti avrei tirato una scarpa in testa già alla seconda accensione del lume, così il sonno ti veniva all’istante! 🙂

    Scherzi a parte, la trama non mi attira più di tanto e il numero di pagine mi scoraggia un po’. Ma ho letto belle recensioni su questo romanzo … ne terrò conto per la prossima estate, ora non ho proprio il tempo di leggere.

    Ciao e buon we.

    • frz40 ha detto:

      Che metodi brutali! Pazienza una morbida ciabatta, ma una scarpa! Magari pure dalla parte del tacco a spillo! 🙂

      Brutalità a parte, mi rendo conto che è sempre difficile tradurre in poche righe l’atmosfera di un romanzo. Tanto più che quel che conta è quasi sempre il come è narrato più che il che cosa narra.

      Ad ogni buon conto penso che sia un romanzo un po’ fuori dal comune.

      Buon we anche a te.

  2. elinepal ha detto:

    Bene,è tra i libri che ho pronti da leggere. Ora avrò un motivo in più per iniziarlo. Buon fine settimana!

  3. smoothsolidade ha detto:

    grazie mille per la recensione e il riassunto … non ho letto ancora questo romanzo … ho letto sputnik e west of the su … mi sono piaciute lo stesso … hanno anche il finale che colpisce … mi piace il sistema che lo scrittore segue … grazie ancora e aspettiamo consigli su altri libri

    • frz40 ha detto:

      Mi fa molto piacere ricevere commenti che, come in questo caso, mi permettono di aggiungere qualcosa a quanto già detto nel post.
      Non ho letto altri precedenti libri di Murakami e, quindi,non sono in grado di fare confronti. Mi dicono, peraltro, che qui usi un linguaggio più semplice e scorrevole. Questo romanzo, in particolare, è scritto alternando brevi capitoli che sviluppano prima la storia dell’uno e poi dell’altro protagonista. Così, ad esempio, al temine del capitolo dedicato a Tengo vieni lasciato sul più bello per iniziare quello dedicato ad Aomame. E così via. Il risultato è che, assorbito dalla trama, sei sempre invogliato a leggere per saperne di più.
      Colgo con piacere l’invito che mi rivolgi e continuerò a commentare brevemente i libri che leggerò in futuro. Per quelli letti recentemente trovi qui:
      I precedenti commenti
      La tabella di riepilogo.
      Le cinque stelline
      Un caro saluto.

  4. gold price ha detto:

    della storia, della trama, di 1Q84 non posso assolutamente parlare. non è un romanzo di cui si può parlare della trama di fondo senza lasciare a chi deve ancora leggerlo il piacere di farlo. la storia, che solitamente è l’aspetto che paradossalmente lascio a margine nelle valutazioni complessive di un romanzo, è bellissima e travolgente. incredibilmente travolgente. eppure ho sentito la necessità, cosa che non mi capita mai, di leggere un po’ per volta, senza strafare, chiudendo ogni tanto il libro per pensare, per assorbire al meglio quello che avevo appena letto.

  5. Pingback: [Libri] 1Q84. Libro 3. Ottobre-dicembre di Murakami Haruki (Einaudi 2012) | Frz40's Blog

  6. frz40 ha detto:

    Aggiornamento: Al Libro 3 – Ottobre Dicembre 1Q84, ho dedicato questo successivo post (link)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...