[Libri] “Biancaneve deve morire” di Nele Neuhaus – Giano (2011)

Biancaneve deve morire

Indubbiamente un buon thriller (i consigli di Mariella sono sempre preziosi).

“Biancaneve deve morire” è il primo di una serie di gialli di Nele Neuhaus con protagonisti Pia Kirchoff, commissaria di polizia,  e il suo capo Oliver von Bodenstein.

Siamo a Altenhain, in Germania, una piccola cittadina dell’Assia.

Dieci anni trascorsi in una cella a scontare una pena per omicidio, dieci lunghi anni, e poi finalmente arriva l’agognato giorno in cui il cancello del penitenziario di Rockenberg si chiude alle spalle di Tobias Sartorius. Il mondo, si sa, non aspetta a braccia aperte chi esce di prigione. Per Tobias la meta è perciò obbligata: Altenhain, il piccolo borgo tra i monti del Taunus, dove da tre generazioni i suoi esercitano l’onorato mestiere di osti al Gallo d’Oro, la trattoria del paese. Il ritorno al villaggio natale si rivela, però, subito per il figlio dei Sartorius un inferno peggiore di quello patito tra le mura del penitenziario. La madre è andata via di casa, l’appartamento paterno è in rovina, la trattoria chiusa. Di suo padre, poi, un uomo un tempo vitale e sicuro di sé, rimane solo un’ombra. Ogni oggetto, infine, della casa rimanda a quella sera d’estate di dieci anni prima in cui Laura Wagner e Stefanie Schneeberger scomparvero. Tutti gli indizi avevano allora indicato lui, il ragazzo dell’oste Sartorius, come il colpevole. Tobias non ricorda nulla di quella sera, solo che aveva bevuto con gli amici e che amava perdutamente Stefanie, la ragazza con i lunghi capelli neri e la bocca rossa come Biancaneve, per la quale aveva lasciato Laura. La rabbia e la delusione del ritorno probabilmente svanirebbero, se le cose non precipitassero con sorprendente rapidità. Quasi contemporaneamente alla ricomparsa di Tobias, infatti, uno scheletro umano torna improvvisamente alla luce…

La trama è ben costruita e la narrazione è avvincente. Sono forse solo un po’ troppi i personaggi, peraltro tutti ben caratterizzati,  e il rischio è quello di perdersi nel mare dei nomi tedeschi e degli intrecci di parentela. Ma la narrazione è ricca di suspense, con molti colpi di scena. Si dilunga un po’ in un “finale nel finale”, comunque a sorpresa.

Mio gradimento ****

Nele Neuhaus

Nele Neuhaus è nata in Germania nel 1967. Della coppia Oliver von Bodenstein e Pia Kirchoff, in Italia sono stati pubblicati: “Biancaneve deve morire” (Giano 2011),”Ferite profonde” (Giano 2012), “La donna malvista” (Giano, 2012) e “Chi semina vento” (Giano, 2013), “Lupo cattivo” (Giano, 2014)

-.-

Memo: nella categoria Libri :

– I miei precedenti post
– La tabella di riepilogo.
– Le mie cinque stelline

Questa voce è stata pubblicata in Libri letti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a [Libri] “Biancaneve deve morire” di Nele Neuhaus – Giano (2011)

  1. Elena ha detto:

    Questo lo salto perchè se ci sono troppi personaggi poi mi perdo!

  2. mariella1953 ha detto:

    Mi fa piacere ti sia piaciuto!
    Buona serata😊😊

  3. Lou ha detto:

    Finito oggi, mi è piaciuto. Unico difetto è vero, sono troppi personaggi e il legame fra loro che è un po’ complicato, ma il libro è scorrevole e ha un bel finale. Grazie come sempre dei consigli! :-*

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...